Medicina intensiva

La medicina intensiva è la disciplina che si dedica alla cura di pazienti affetti da malattie gravi, delle vittime di traumi oppure di pazienti che hanno subito interventi chirurgici maggiori, in seguito ai quali le funzioni vitali sono potenzialmente instabili o richiedono supporti farmacologici o meccanici continui. Oltre ad offrire una sorveglianza ininterrotta, il personale composto da infermieri e medici specializzati è responsabile dell’esecuzione delle valutazioni diagnostiche e dell’erogazione di terapie mirate al recupero della stabilità clinica, che permetta il trasferimento in un normale reparto di degenza. A questo scopo vengono utilizzati anche diversi dispositivi: per il monitoraggio multi-parametrico, per il supporto ventilatorio, la depurazione sanguigna, ecc. Un fisioterapista è attivo nel reparto sette giorni su sette. Per fornire un servizio ottimale ai pazienti con patologie complesse il nostro team si avvale della collaborazione di specialisti delle altre discipline. In un ambiente caratterizzato dall’impiego di sempre più tecnologia e confrontato con situazioni sempre più complesse e con l’invecchiamento demografico, una sfida particolare risiede nella ricerca del corretto equilibrio tra il tecnicamente fattibile e l’umanamente ed eticamente appropriato nel rispetto dell’autonomia decisionale del paziente.

Caratteristiche del servizio

Il reparto di medicina intensiva dell’Ospedale Regionale di Bellinzona e Valli, una delle unità che compongono il Servizio coordinato di Medicina Intensiva dell'Ospedale multisito EOC, dispone di nove posti letto e garantisce prestazioni specialistiche a pazienti con problematiche di medicina interna, chirurgia, traumatologia, ginecologia e oncologia. Il personale di cura è composto da 35 infermieri specializzati, undici infermieri in formazione specialistica, e quattro assistenti di cura. Due medici specialisti FMH in medicina intensiva, due specialisti FMH in anestesia e quattro medici assistenti in formazione garantiscono la copertura medica 24 ore su 24. Il reparto è abilitato quale centro di formazione medica di tipo B (18 mesi, medicina intensiva interdisciplinare) dalla Società Svizzera di Medicina Intensiva nonché per la formazione completa in cure infermieristiche specialistiche.

Informazioni per pazienti/parenti 

Il nostro reparto presenta alcune caratteristiche particolari, descritte qui di seguito:
  • per entrare è necessario annunciarsi mediante il citofono posto all’entrata del reparto;
  • prima di entrare nella camera raccomandiamo di disinfettarsi le mani;
  • all'interno di una camera possono essere presenti più pazienti. Per questo motivo le visite sono consentite soltanto a due persone per volta;
  • in alcuni casi sono necessarie particolari misure di isolamento (maschera, camici, guanti, ecc.), volte a ridurre il rischio infettivo per i pazienti;
  • se affetti da malattie contagiose (anche un semplice raffreddore) sarebbe indicato astenersi dal fare visita ad un paziente ricoverato in Medicina intensiva;
  • i bambini possono entrare in Medicina intensiva soltanto se accompagnati da un adulto e solo dopo avere sentito il parere dell'infermiere responsabile del paziente;
  • in generale, le visite sono limitate ai parenti stretti e agli amici più vicini.

Contatti

Prof. Dr. med. A. Perren
Primario  
Dr. med. M. Previsdomini
Caposervizio
Dr. med. F. Corti
Capoclinica
Dr. med. J. Colombo
Capoclinica
G. Tullio
Infermiere caporeparto
 
Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2018