Ortopedia e traumatologia - Lugano e Bellinzona

Ospedale Regionale di Lugano, Civico e Italiano
Tel. +41 (0)91 811 78 02 - FAX +41(0)91 811 75 29
AmbulatorioOrtopedia.orl@eoc.ch
Ospedale Regionale di Bellinzona e Valli, San Giovanni
Tel. +41 (0)91 811 91 44 
AmbulatorioOrtopedia.osg@eoc.ch

Ortopedia e traumatologia - Lugano e Bellinzona

Ospedale Regionale di Lugano, Civico e Italiano
Tel. +41 (0)91 811 78 02 - FAX +41(0)91 811 75 29
AmbulatorioOrtopedia.orl@eoc.ch
Ospedale Regionale di Bellinzona e Valli, San Giovanni
Tel. +41 (0)91 811 91 44 
AmbulatorioOrtopedia.osg@eoc.ch

Ortopedia e traumatologia Ospedale Regionale di Lugano e Bellinzona

Legamento crociato anteriore Indietro

Il corretto funzionamento del ginocchio dipende da quattro legamenti primari, ma anche da numerosi muscoli, tendini e legamenti secondari. Vi sono due legamenti ai lati del ginocchio: il Legamento Collaterale Mediale e il Legamento Collaterale Laterale , e due legamenti che si incrociano al centro del ginocchio: il Legamento Crociato Anteriore ed il Legamento Crociato Posteriore. Tali legamenti hanno la funzione di limitare il movimento della tibia rispetto al femore e formano il cosiddetto “pivot centrale” (centro di rotazione) del ginocchio, struttura fondamentale nel garantire la stabilità dell’articolazione.

Il legamento crociato anteriore è spesso soggetto a lesioni soprattutto negli sportivi, ma non di rado si riscontra la sua rottura anche in incidenti stradali, soprattutto a carico di motociclisti.
A differenza di altre strutture anatomiche, quando lesionato, non é in grado di cicatrizzare e la mancanza del legamento crociato anteriore altera la biomeccanica e la stabilità del ginocchio con conseguenti cedimenti improvvisi nell’appoggio sull’arto interessato, e quindi ulteriori danni articolari (meniscali e cartilaginei) che possono condurre ad una precoce degenerazione artrosica dell’articolazione.

Una volta appurata la lesione del legamento, è necessaria una valutazione della stabilità dell'articolazione e il paziente e il medico devono scegliere il tipo di trattamento: chirurgico o conservativo.

Indietro