Operazione al piede sbagliato fermata in tempo

02 novembre 2018

La stampa riferisce oggi di un’operazione al piede avviata sull’arto sbagliato e subito interrotta. L’Ente Ospedaliero Cantonale conferma che a inizio ottobre, presso l’Ospedale Regionale di Locarno, un intervento chirurgico per una frattura al piede di un’adolescente è stato iniziato sull’arto sinistro invece che sul destro. Pochi minuti dopo l’inizio dell’intervento il chirurgo ha interrotto la procedura, ha richiuso la ferita ed informato immediatamente la madre della paziente. La madre, apprezzando la trasparenza da parte dell’operatore e del medico anestesista, ha autorizzato l’equipe a procedere con l’intervento pianificato. L’operazione si è conclusa con successo e la paziente è stata dimessa due giorni dopo l’intervento, come previsto. L’accaduto non avrà alcun impatto sulla mobilità né sarà causa di menomazioni permanenti per la ragazza. La direzione e il personale medico e curante dell’Ospedale La Carità sono profondamente dispiaciuti per l’accaduto e si sono immediatamente scusati con la paziente e i familiari, garantendo tutta l’assistenza necessaria anche sul piano psicologico.

È stata immediatamente effettuata l’analisi dell’accaduto per capirne la dinamica e si è già proceduto con i necessari correttivi. Ricordiamo che purtroppo il rischio zero non esiste nemmeno in ospedale. Tutto quanto è umanamente possibile è però sempre messo in opera per ridurre al minimo questo rischio residuo. 

Ultimo aggiornamento: 02 novembre 2018

Social share