Medicina tradizionale cinese in ogni ospedale dell’EOC - Visita di una delegazione dell’Accademia Heilongjiang

03 settembre 2007

Locarno, 3 settembre 2007 - L’EOC estende anche agli ospedali di Bellinzona e di Mendrisio, a partire dal mese di ottobre, la pratica ambulatoriale della Medicina tradizionale cinese (MTC). La MCT era stata introdotta all’Ospedale di Locarno nel 2002 e l’anno successivo all’ospedale di Lugano, ottenendo da parte dei pazienti un eccellente riscontro.

L’annuncio è stato fatto in occasione della visita ufficiale in Ticino di una delegazione dell’Accademia di Medicina tradizionale cinese Heilongjiang, di Harbin, nella Cina nordorientale. Lo scorso anno una delegazione dell’EOC aveva visitato questa accademia che si distingue per l’impegno nel difendere e tramandare la tradizione millenaria, cercandole un’adeguata collocazione nella medicina moderna occidentale. Si sono così sviluppati con questo Istituto rapporti di intensa collaborazione, sfociati in una convenzione, per favorire, mediante lo scambio reciproco di operatori sanitari, la conoscenza, l’attività clinica, l’aggiornamento professionale e la ricerca scientifica; in tal modo l’EOC riesce ad offrire ai pazienti, anche nell’ambito della MTC, come in tutte le altre attività ospedaliere, prestazioni di elevata qualità. L’interesse comune è rivolto all’integrazione della MTC e della medicina convenzionale. Per l’EOC è anche un’opportunita poter contare su trattamenti che possono ridurre l’uso di medicamenti e il ricorso a specialisti. Le prestazioni non sono comunque sovvenzionate dallo Stato; vengono fatturate interamente al paziente o all’assicurazione complementare. La medicina tradizionale cinese (MTC) è basata su una visione olistica dell’essere umano, secondo la quale la salute e il benessere sono il risultato dell’equilibrio fisiologico, psicologico, energetico e spirituale dell’uomo. Per il medico ospedaliero è interessante confrontarsi con questo sapere. Si tratta di un approccio complementare alla medicina classica che l’EOC mette a disposizione dei pazienti in virtù della sua provata efficacia nella cura dei dolori, come la lombalgia persistente, di talune allergie, dei disturbi del sonno e di patologie la cui diagnosi non è definibile con precisione secondo il metodo della medicina tradizionale. In Svizzera oltre 600 medici, di cui una ventina in Ticino, possiedono, accanto alla specializzazione FMH, il certificato di capacità nel campo della MTC. La Delegazione Cinese, composta di 4 persone, si fermerà alcuni giorni in Ticino. Visiterà gli ospedali dell’EOC e la Clinica Hildebrand - Centro di riabilitazione di Brissago, con la quale l’Ente ospedaliero cantonale ha stretti rapporti di collaborazione.

Social share