Terapia con cellule CAR-T

La terapia cellulare CAR-T è un'immunoterapia per il cancro. Utilizza il sistema immunitario di difesa dell'organismo come alleato nella lotta contro il cancro. Per la terapia cellulare CAR-T, i globuli bianchi vengono modificati geneticamente in laboratorio in modo da riconoscere e distruggere specificamente le cellule tumorali. La terapia cellulare CAR-T è stata finora utilizzata con successo per trattare diverse forme di cancro del sangue.

Panoramica


Che cos'è la terapia con cellule CAR-T?

Tra le armi del sistema immunitario dell'organismo ci sono i linfociti T, un sottotipo di globuli bianchi. Il loro compito principale è quello di combattere le infezioni. Un altro compito è quello di riconoscere e distruggere le cellule tumorali. Questi linfociti T possono essere stimolati a svolgere il loro compito in modo più specifico ed efficiente. Nella terapia cellulare CAR-T, ciò avviene modificando i linfociti T con l'aiuto dell'ingegneria genetica (l'abbreviazione CAR sta per "chimeric antigen receptor"). In questo processo, i linfociti T vengono prelevati dal sangue dei pazienti e trattati in laboratorio in modo da formare numerosi siti di contatto (recettori) sulla loro superficie.

La struttura di questi siti di contatto creati artificialmente corrisponde alla superficie delle cellule tumorali da combattere come la chiave di una serratura. In seguito verranno utilizzati per agganciarsi in modo specifico ai tumori e distruggerli.

Con la terapia cellulare CAR-T, ogni paziente riceve un trattamento individuale che è unico in questa forma. Questo perché le cellule CAR-T, che dovrebbero combattere il cancro, provengono dal corpo del paziente stesso. I linfociti T naturali si sono trasformati in cellule del sangue "armate": le cellule CAR-T. Queste vengono somministrate ai pazienti tramite infusione per combattere il cancro.
 

Diagnosi


Tipi di cancro: Quando viene utilizzata la terapia con cellule CAR-T?

La terapia con cellule CAR-T è stata approvata in Svizzera e in altri Paesi europei dall'ottobre 2018. Finora è stata utilizzata per le seguenti malattie maligne del sangue:

  • Leucemia (cancro del sangue) sotto forma di leucemia linfoblastica acuta a cellule B (abbreviazione medica: B-ALL).
  • Linfoma (cancro delle ghiandole linfatiche) sotto forma di linfoma diffuso a grandi cellule B (DLBCL) o linfoma primario mediastinico a grandi cellule B (PMBCL).
  • Il mieloma multiplo è una malattia maligna del midollo osseo.
     

Trattamento


Terapia con cellule CAR-T

Gli scienziati stanno lavorando duramente per sviluppare una terapia cellulare CAR-T per altri tipi di cancro. Un problema che non è ancora stato risolto è che, sebbene le cellule CAR-T possano raggiungere le cellule del sangue malate in tempi relativamente brevi, ciò è più difficile con i tumori a crescita solida. Per raggiungerli e distruggerli, le cellule CAR-T hanno bisogno di più tempo. Tuttavia, questo tempo è limitato: Solo il contatto diretto con la superficie del tumore provoca la proliferazione delle cellule CAR-T. Un altro problema è che i tumori solidi spesso non mostrano strutture di attacco sulla superficie sufficientemente diverse dal tessuto sano. Ciò significa che c'è il rischio che anche gli organi sani vengano attaccati, il che può portare a gravi effetti collaterali.
 

Specialità correlate


Dalle voci sottostanti si può accedere alla specialità o alle specialità cliniche che trattano questa patologia, nonché ai medici e agli ambulatori di riferimento nelle strutture EOC.