Anestesiologia

Ospedale Regionale di Mendrisio

Via Turconi 23 - CP 1652

6850 Mendrisio

Tel: +41 (0)91 811 31 11
ospedale.mendrisio@eoc.ch

In collaborazione con i nostri partner interni ed esterni accompagniamo i nostri pazienti durante la fase perioperatoria.
 
Il nostro team di specialisti in anestesiologia effettua circa 4000 anestesie all’anno, sia in regime elettivo che in regime d’urgenza. Offriamo tutti i tipi di anestesia necessari allo spettro di interventi svolti presso l’Ospedale Regionale di Mendrisio, quindi per le seguenti discipline: chirurgia generale, chirurgia viscerale, chirurgia della tiroide e paratiroide, ortopedia e traumatologia, chirurgia della mano, ginecologia e ostetricia, urologia, otorinolaringoiatria, chirurgia plastica, gastroenterologia e radiologia.
 
Il Servizio di Anestesiologia è dotato delle più moderne tecnologie per la presa in carico del paziente in anestesia generale ed in anestesia locoregionale. 
 
Garantiamo inoltre le visite anestesiologiche preoperatorie in regime di ricovero o ambulatoriale al fine di valutare attentamente i pazienti da operare e informare sulla procedura anestesiologica più opportuna alla quale verranno sottoposti.
 
Siamo coinvolti nel trattamento dei casi urgenti intraospedalieri 24 ore su 24.

Informazioni per pazienti

Anestesia generale
L’anestesia generale si ottiene somministrando per via endovenosa e/o respiratoria dei farmaci che sopprimono sia lo stato di coscienza che la percezione. L’anestesia generale permette di effettuare qualsiasi tipo di intervento.
Durante l’anestesia generale la respirazione è garantita artificialmente da un ventilatore.
 
Anestesia loco-regionale
Per molti interventi esiste la possibilità di rendere insensibile soltanto la parte del corpo che subisce l’intervento. Tale procedimento è definito anestesia regionale o loco-regionale.
 
Anestesia spinale/peridurale
L’anestesia spinale (anche conosciuta come lombare) e l’anestesia peridurale (anche conosciuta come epidurale) sono delle anestesie loco-regionali centrali che sono indicate nelle operazioni alle gambe, al bacino e al basso addome (taglio cesareo, ernie inguinali,…).
Un anestetico locale (farmaco che rende localmente insensibile) viene iniettato nel liquido cerebrospinale (nell’anestesia spinale), oppure nello spazio epidurale esistente all’esterno delle meningi (anestesia epidurale o peridurale).
Così facendo dopo qualche minuto le parti  inferiori del corpo diventano dapprima calde, successivamente insensibili ed immobili.
La durata dell’anestesia varia a dipendenza del tipo di medicamento usato e può variare da 45 minuti a qualche ora.
Durante l’intervento le si potrà somministrare un farmaco per dormire, potrà ascoltare musica mediante auricolari (da portare da casa), oppure potrà rimanere completamente sveglio e vigile.
 
Anestesia loco-regionale periferica
Questo tipo di anestesia si ottiene iniettando un anestetico locale (farmaco che rende localmente insensibile) in prossimità dei nervi periferici (precedentemente identificati con un ecografo) che si desiderano anestetizzare.
La durata dell’anestesia dipende dal tipo di medicamento usato e può variare da 45 minuti a qualche ora.
Durante l’intervento le si potrà somministrare un farmaco per dormire, potrà ascoltare musica mediante auricolari (da portare da casa), oppure potrà rimanere completamente sveglio e vigile.
 
Sedazione (con o senza anestesia locale)
Per alcuni interventi esiste la possibilità di evitare un’anestesia generale o un’anestesia loco-regionale. Si tratta prevalentemente di interventi riguardanti aree del corpo circoscritte, tali da permettere al chirurgo di effettuare l’intervento con un’anestesia locale (ad esempio posa di accessi venosi centrali, cistoscopie, asportazione neo,…).
In alcuni casi oltre all’anestesia locale viene proposta al paziente una sedazione allo scopo di rendere ancora più gradevole il periodo passato in sala operatoria.
In caso di litotripsia extra-corporea sarà necessaria una sedazione.
L’esecuzione di questo tipo di anestesia avviene iniettando direttamente in vena un sedativo.