it

Pubblicato il Bando di concorso per l’ampliamento dell’Ospedale Regionale di Mendrisio

19 December 2014

L’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC ) ha pubblicato oggi il Bando di concorso per la realizzazione dell’ampliamento dell’Ospedale Beata Vergine (OBV) di Mendrisio. Con questo concorso di architettura, il primo del genere per l’EOC, l’Ente banditore e Committente vuole individuare la soluzione più adeguata dal profilo urbanistico, architettonico, funzionale, tecnico ed economico per l’ampliamento dell’Ospedale Regionale di Mendrisio. Il Concorso prevede pure l’estensione dell’autosilo esistente. Il termine per l’iscrizione è stato fissato al 12 gennaio 2015, mentre la consegna dei progetti dovrà avvenire al più tardi il 27 aprile 2015. Al termine di questa prima fase, l’apposita giuria sceglierà i progetti ammessi a partecipare alla seconda tappa, che si concluderà a metà novembre 2015 con la comunicazione dei risultati.

Il nuovo edificio, la cui entrata in servizio è prevista fra circa cinque anni, sorgerà sul terreno prospiciente l’attuale struttura. L’investimento massimo previsto è di CHF 27,5 milioni per l’edificio e CHF 5,5 milioni per l’autorimessa (importi IVA esclusa).

Inaugurato nel 1990, l’ OBV ha visto modificarsi profondamente l’utilizzo dei suoi spazi in funzione dei cambiamenti che hanno segnato tutto il sistema ospedaliero. Il settore ambulatoriale, sospinto dallo sviluppo di una medicina moderna e a breve degenza, ha acquisito un peso sempre maggiore rispetto a quello stazionario. Si tratta di una tendenza destinata a mantenersi anche nei prossimi anni, accompagnata dall’aumento dei ricoveri in regime di ospedale diurno.

Un nuovo polo ambulatoriale collegato con l’attuale sede
L’ OBV vuole proiettarsi nel futuro conformemente agli indirizzi della Pianificazione ospedaliera cantonale e a quelli strategici EOC. In questo senso l‘OBV si profila sempre più come Ospedale Regionale di prossimità investendo nei livelli a bassa intensità di cura. La nuova Ala proporrà dunque un polo ambulatoriale collegato con l’attuale sede per sfruttarne le sinergie, ma perfettamente autonomo, in modo da separare chiaramente le due dinamiche, quella delle degenze stazionarie e quella ambulatoriale, i cui requisiti strutturali e funzionali sono assai diversi.

L’OBV ha fortemente creduto in questi anni allo sviluppo di una rete sanitaria territoriale, che sappia rispondere ai bisogni di cure della popolazione tramite la collaborazione con i principali partner sanitari, che troveranno posto proprio nella nuova ala, favorendo così preziose sinergie. I nuovi spazi saranno dedicati anche ad un’unità di cure post e sub-acute orientata ai bisogni del paziente, garantendo la continuità delle cure finalizzata al rientro a domicilio di pazienti spesso anziani e polimorbidi. La presenza all’OBV di una forte geriatria acuta con programmi riabilitativi differenziati in ospedale diurno e la presenza contemporanea di partner sanitari locali permetterà di sviluppare nuovi modelli di presa a carico integrata e multidisciplinare.

I documenti del Bando di concorso sono scaricabili sul sito dell’EOC all’indirizzo seguente: http://www.eoc.ch/gareappalto
 

Last update: 22 January 2016