Corso pre-parto in presenza

Vivere a pieno l’esperienza della nascita

Il corso di preparazione al parto, proposto dal Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia EOC, è un percorso di gruppo dedicato alle coppie che aspettano un figlio, nel quale si alternano momenti di spiegazione, di informazione, di scambio, di attivazione corporea e rilassamento al fine di vivere a pieno l’esperienza della nascita.

La struttura del corso

Il corso si articola in 8 incontri, 7 durante la gravidanza e uno dopo il parto. I primi 7 incontri si svolgono in prima serata a cadenza settimanale a partire dalla 26esima settimana di gravidanzaIl corso viene condotto da una o più levatrici dell’ospedale ed è rivolto anche alle coppie che non sono alla prima esperienza di genitorialità.

 

Obiettivi

Durante gli incontri vengono affrontati temi legati alla gravidanza, al travaglio, al parto e al puerperio con lo scopo di:

  • rendere i futuri genitori più consapevoli dei cambiamenti a livello fisico, emotivo e di coppia;
  • aiutare i futuri genitori a compiere una scelta informata rispetto al travaglio, al parto e ai momenti successivi tramite una corretta e completa informazione;
  • creare un’occasione di scambio e condivisione con le altre coppie in attesa e con le levatrici;
  • affrontare insieme dubbi e paure;
  • conoscere le offerte del  Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia EOC rispetto all’evento nascita.
Il nostro desiderio è di offrire alle coppie un momento in cui possano concentrarsi unicamente su loro stesse ed il loro bebè, attivando la conoscenza e la capacità di essere genitori, al fine di vivere nel modo più sereno e consapevole possibile l’evento della nascita.
 

Informazioni utili

Durante le serate sono previsti momenti di rilassamento e di attivazione corporea, si consiglia quindi un abbigliamento comodo.

È consigliata l’iscrizione entro la 22esima settimana di gestazione.

Il costo è di 280 CHF a coppia. L’Assicurazione Base partecipa con un contributo di 150 CHF al corso eseguito da una levatrice; vogliate verificare con la vostra Cassa Malati un eventuale ulteriore rimborso.