Accordo tra Ars Medica Clinic e Clinica di riabilitazione di Novaggio

20 September 2005

Grazie ad una convenzione sottoscritta nei giorni scorsi tra l’Ente Ospedaliero Cantonale e l’Ars Medica Clinic di Gravesano i pazienti di quest’ultima potranno essere agevolmente trasferiti alla Clinica di riabilitazione di Novaggio, di proprietà dell’EOC. I due istituti hanno perfezionato una collaborazione informale già esistente da tempo. La convenzione riguarda i pazienti che hanno subito interventi ortopedici importanti. Il trasferimento avviene inoltre previo consenso del paziente e dell’assicuratore. Per tutti gli altri casi la Clinica di Gravesano, la quale rappresenta un importante polo cantonale nell’ambito della chirurgia ortopedica, continuerà a fare riferimento al proprio servizio di fisioterapia e riabilitazione ambulatoriale. La convenzione permette ai medici dei due istituti di pianificare, sin dall’inizio del ricovero del paziente a Gravesano, l’eventuale proseguimento della cura a Novaggio per la riabilitazione. In questo modo si desidera perseguire ancor meglio l’obiettivo di ridurre i costi delle degenze per cure acute. I medesimi criteri sono applicati nei confronti di altri partner della Clinica di riabilitazione di Novaggio, segnatamente ai pazienti dell’Ospedale Regionale di Lugano. I due istituti si sono pure impegnati a sviluppare modalità di lavoro comuni per quanto riguarda le cure, la presa a carico del paziente, la formazione e l’aggiornamento del personale. Questo significa, oltre ad un aumento dell’efficienza, una dimostrazione concreta dell’attenzione particolare riposta nella coerenza del trattamento. La firma della convenzione rappresenta un ulteriore significativa conferma sul piano della collaborazione fra settore pubblico e settore privato. Nel sopraceneri un analogo accordo è in vigore tra l’Ospedale regionale di Locarno e la Clinica Hildebrand di Brissago.

Social share