Neurochirurgia

Via Tesserete 46 (sede Civico)
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 811 64 66 Fax. +41 (0)91 811 69 19
neurochirurgia.lugano@eoc.ch

Neurochirurgia

Via Tesserete 46 (sede Civico)
6900 Lugano
Tel. +41 (0)91 811 64 66 Fax. +41 (0)91 811 69 19
neurochirurgia.lugano@eoc.ch

Neurochirurgia

Neurinoma dell'acustico Indietro

Costituisce l’8% di tutte le patologie intracraniche.
Lo schwannoma vestibolare è un tumore intracranico benigno che origina dalle cellule di Schwann del nervo vestibolococleare. È noto anche come neurinoma dell'acustico, incorrettamente, in quanto si tratta di una neoplasia che coinvolge la porzione vestibolare dell’ottavo nervo; in particolare, deriva da una trasformazione neoplastica delle locali cellule di Schwann.

In base alle loro dimensioni si classificano in neurinomi piccoli (diametro massimo fino a 2 cm), medi (2-4 cm) grandi (oltre i 4 cm).

Nella crescita progressiva vengono a contatto con il tronco cerebrale che possono improntare e deformare in maniera importante quando raggiungono grandi dimensioni. I rapporti piu intimi li hanno con il nervo acustico (ipoacusia) o con il nervo facciale (sintomatologia facciale). Nel 95% dei casi il tumore è omolaterale, ma se associato a Neurofibromatosi di tipo 2 può essere bilaterale.


Clinicamente può creare ipoacusia preceduta da acufeni, vertigini, disestesie facciali e dolori trigeminali atipici. Se il tumore comprime il IV ventricolosi può avere idrocefalo.

La diagnosi viene effettuata tramite RMN encefalo e Tomografia computerizzata.

La terapia in prima ipotesi consiste nella rimozione della lesione attraverso un approccio chirurgico che può essere per via retrosigmoidea, translabirintica (ivi si sacrifica l’udito).
Come altro tipo di trattamento può essere utilizzata la radiocirurgia stereotassica (questo ultimo solo in caso di piccole lesioni).

Indietro