it

Colonscopia virtuale ora a disposizione in tutti gli ospedali

07 January 2013

<p><strong>Diagnosi precoce del tumore al colon-retto.<br />
<br />
La &ldquo;colonscopia virtuale&rdquo; &ndash; un esame diagnostico non invasivo basato su una scansione TAC &ndash; &egrave; ora disponibile in ciascun ospedale dell&rsquo;EOC. La nuova metodica, alternativa a quella endoscopica, facilita l&rsquo;accesso alla diagnosi precoce del tumore del colon-retto che nel solo Canton Ticino colpisce ogni anno circa 170 persone, causando purtroppo ancora circa 70 decessi.</strong></p>

L’esame, introdotto nel 2005 dapprima all’Ospedale Regionale di Locarno dal dr med. Juergen Heinkel, attuale Primario di radiologia, è stato implementato ora a livello cantonale anche grazie agli eccellenti risultati ottenuti.

Partendo dall’immagine radiologica addominale realizzata con l’apparecchiatura TAC, un computer potente elabora una prospettiva a colori in 3D del colon di perfetta visibilità, indicando così al medico la presenza, o meno, di diverticoli e polipi e di lesioni sospette per tumori.

La colonscopia virtuale viene consigliata ai pazienti dopo colonscopia tradizionale incompleta e ai pazienti che non possono o non desiderano sottoporsi all’esame ottico endoscopico convenzionale.
Il metodo, semplice, accurato e ben tollerato, è vantaggioso sul piano della qualità della diagnosi, che viene posta mettendo a confronto i due referti - la lettura delle immagini da parte del medico e quella proposta dal computer di estrema precisione. La diagnosi viene comunicata, di regola, entro le 24 ore, così da programmare quanto prima, se è il caso, l’intervento chirurgico.

Il tumore del colon-retto può essere prevenuto individuando e togliendo eventuali polipi intestinali.


Per maggiori informazioni è a disposizione:
dr med. Jürgen Heinkel, Ospedale Regionale di Locarno, 091 811 46 28

Last update: 22 January 2016