it

Pneumologia

Ospedale Regionale di Lugano - Civico e Italiano

Civico: Via Tesserete 46, 6900 Lugano

Italiano: Via Capelli, 6962 Viganello

Tel: +41 (0)91 811 64 49

La Pneumologia (dal greco pnèymon (polmone) e logos (discorso) è la specialità della medicina interna che si occupa della diagnosi e della terapia delle patologie respiratorie (dei polmoni e della pleura). 

Le malattie più frequenti che si presentano in pneumologia sono le seguenti: bronchite cronica, enfisema, asma, allergie, tumore polmonare e della pleura, apnee da sonno, polmonite, tubercolosi, problemi respiratori in relazione con l'inquinamento, disturbi polmonari nei pazienti con malattie genetiche, immunosoppressi e pazienti ricoverati nel reparto di Medicina intensiva.

Prestazioni

Di seguito è riportata una lista dei principali esami e consulenze specialistiche eseguite in pneumologia così come una breve descrizione degli stessi: 

Broncoscopia (o endoscopia polmonare): la broncoscopia è una procedura invasiva che consente di osservare direttamente la laringe, la trachea ed i bronchi, attraverso i quali l'aria giunge ai polmoni, permettendo in questo modo di individuare con precisione la malattia del paziente e conseguentemente di definire la terapia più adeguata. La procedura consiste nell'introduzione di un sottile tubo a fibre ottiche attraverso le cavità nasali o la cavità orale, per esaminare le vie aeree e prelevare campioni di lavaggio bronchiale o di tessuto broncopolmonare. Affinché questo procedimento non sia sgradevole, al paziente saranno somministrati dei medicamenti sottoforma di anestesia locale a livello della gola così come un leggero calmante. Se necessario saranno somministrati anche medicamenti contro la tosse o per prevenire una salivazione eccessiva.

Esami della funzione polmonare: l'esame per la funzione polmonare è un test semplice, volto a determinare il movimento dell'aria dentro e fuori i polmoni e definire quindi come l'ossigeno entra nei polmoni. I testi più comuni sono la spirometria, il test di diffusione e la pletismografia.

- La spirometria è l'esame più comune per trovare un'eventuale malattia polmonare. La spirometria viene ripetuta spesso dopo avere somministrato dei medicamenti per la respirazione in modo da potere esaminare se esiste un miglioramento dei disturbi. Durante questo esame si inspira profondamente e si espira fortemente in un tubo collegato ad una macchina. Questa macchina misura la quantità di aria inspirata ed espirata. Di regola questo esame dura circa 30 minuti.

- Il test di diffusione: con questo test si può analizzare come si muove l'ossigeno dai polmoni nel sangue. Per questo test bisogna inspirare tramite un boccaglio collegato ad una macchina. Si devono svuotare i polmoni espirando dolcemente tutta l'aria possibile. Poi segue un velocissimo profondo inspiro e una pausa inspiratoria di 10 secondi, per poi espirare come da istruzioni. Questo test dura circa 15 minuti.

- La pletismografia: è un test per sapere quanta aria si trova nei polmoni dopo aver inspirato profondamente e quanta aria rimane nei polmoni dopo aver espirato il più profondamente possibile. Anche con tutta la nostra forza non riusciamo mai a svuotare completamente i polmoni. Nella bronchite cronica ostruttiva, ad esempio, la quantità di aria nei polmoni è comunque sempre sopra i valori normali. Misurando la quantità d'aria che i vostri polmoni possono mantenere e la quantità d'aria rimasta dopo l'espirio, l'esame darà un'indicazione al medico sulla presenza di alcune patologie e sulla terapia da applicare. Durante il test il paziente è seduto in un box trasparente. Viene applicato un clip nasale e il paziente riceverà istruzioni su come respirare mediante un boccaglio. Di solito il test dura circa 15 minuti.

Polisonnografia: questo esame, eseguito durante la notte, prevede la registrazione simultanea di più parametri fisiologici durante il sonno. Normalmente durante il test vengono registrati due o più canali EEG (elettroencefalogramma), vari canali elettromiografici (che registrano l'attività elettrica dei muscoli), i movimenti di torace ed addome, il flusso oronasale e la saturazione di ossigeno nel sangue.

Riabilitazione polmonare: la riabilitazione polmonare rappresenta uno degli elementi fondamentali nella cura delle malattie respiratorie croniche. Essa non ha lo scopo di guarire i danni bronchiali e polmonari che si sono formati nel tempo, bensì quello di ridurre i sintomi per rendere più agevole lo svolgimento delle normali attività quotidiane, permettendo quindi di compiere sforzi maggiori. La riabilitazione polmonare migliora anche lo stato di benessere fisico generale. Vi sono anche dei risultati che non sono percepiti, ad esempio si riduce la frequenza delle riacutizzazioni e il naturale aggravamento nel tempo della malattia è rallentato.

Consultazione di tabaccologia: si tratta di una consultazione su come smettere di fumare. In Svizzera un terzo degli uomini e un quarto delle donne fuma. Il fumo delle sigarette provoca parecchi danni: il 50% dei fumatori presenterà nel corso della propria vita importanti problemi in relazione con il fumo, quali malattie polmonari, cardiache e respiratorie.Maggiori informazioni.

Impostazione e controllo della terapia

Caratteristiche del servizio

Il servizio di pneumologia è attivo sia al Civico che all'Italiano, concentrando presso il Civico gli esami più invasivi e complessi - come le broncoscopie, i problemi respiratori in cure intense, i disturbi respiratori nel sonno - e all'Italiano gli esami ambulatori - quali chiarimenti ambulatoriali e riabilitazione polmonare.

 

Last update: 11 April 2014