en

Chirurgia della mano, l’unità dell’EOC diventa Hand Trauma Center

12 ottobre 2009

<p><strong>La Federazione europea accredita l'unit&agrave; di&nbsp;Chirurgia della mano dell'Ente Ospedaliero Cantonale.</strong></p>

L’unità di chirurgia della mano dell’EOC ha ricevuto recentemente il titolo di Hand Trauma Center. L’accreditamento è stato attribuito dalla Federazione europea delle società di chirurgia della mano durante il Congresso annuale di questa disciplina, che quest’anno si è svolto a Poznan, in Polonia. Gli esperti hanno valutato la casistica, la presa a carico, la complessità degli interventi, la dotazione tecnica, la preparazione e l’esperienza medico-scientifica dei chirurghi ticinesi.

Con questo riconoscimento l’unità di chirurgia della mano diventa, insieme all’Inselspital di Berna e all’Ospedale universitario di Zurigo uno dei tre centri di riferimento svizzeri per la presa a carico dei traumatismi maggiori e delle patologie microchirurgiche dell’arto superiore.

L’unità dell’EOC che ha ricevuto il significativo riconoscimento internazionale si avvale attualmente di tre chirurghi della mano che operano negli ospedali di Bellinzona e Locarno, di cui due con vasta esperienza di microchirurgia. Gli interventi specialistici maggiori dell’unità sono concentrati all’OSG di Bellinzona.

Gli interventi agli arti superiori non specialistici si svolgono invece nelle chirurgie dei vari ospedali dell’ente, secondo il concetto di ospedale multisito.

Per le urgenze maggiori, legate soprattutto all’infortunistica, l’EOC ha istituito un picchetto cantonale.

Ulteriori informazioni possono essere ottenute presso il Dr. med. Fabrizio Barazzoni, Capo area medica dell'EOC- tel. 091 811 13 14

Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2016